Mittwoch, 23.10.2019 15:54 Uhr

Masterly The Hague apre le porte a L'Aja

Verantwortlicher Autor: Paola Testoni de Beaufort The Hague, 16.09.2019, 09:43 Uhr
Nachricht/Bericht: +++ Kunst, Kultur und Musik +++ Bericht 4906x gelesen
Design contemporaneo e arte antica a Masterly The Hague 2019
Design contemporaneo e arte antica a Masterly The Hague 2019   Bild: Marie Cecile Thijs

The Hague [ENA] Chi ama l’arte e il design non può non conoscere Masterly, il padiglione olandese ospitato nell’incredibile location di Palazzo Turati a Milano, durante la settimana del Salone del Mobile. Anima del padiglione è da sempre la solerte Nicole Uniquole curatrice di importanti mostre ospitate in

altrettanto affascinanti luoghi, da citare la manifestazione House of Orange a Oranienbaum e Royal Showpieces at Paleis Het Loo. Masterly non poteva non avere una sorella al cento per cento olandese. Si può immagiare che l’incredibile successo meneghino abbia spinto Nicole, dalle indiscusse capacità, ad affrontare una sfida anche nella sua terra d’origine. Il Masterly olandese organizzato a L’Aja cioè nella capitale amministrativa del paese durante i giorni del Prinsjesdag, l’annuale discorso della Corona, offre il giusto scenario regale alla manifestazione. Il luogo giusto e il momento topico per la seconda edizione del Festival dove il design contemporanei sposa l’arte classica del Secolo d’Oro ed attira il pubblico in questa impalpabile

impalpabile atmosfera della vita di corte dirimpettai al palazzo del Governo lungo l’elegante viale del Lange Voorhout. Dal 19 al 22 settembre quattro giorni di festa vengono letteralmente offerti al pubblico che potranno ammirare il design olandese a fianco delle loro muse del passato cioè la pittura storica che il design ha ispirato. Un importante plus della manifestazione è la presenza dei progettisti stessi disponibili a comunicare con il pubblico e raccontare delle proprie creazioni, condividere il loro punto di vista sui dipinti storici e invitare il pubblico a sperimentare un viaggio di scoperta nella bellezza e nella maestria perchè riconoscere la bellezza in ogni cosa può cambiare la propria visione sul mondo. La prima edizione

Abito Accademia Reale di Belle Arti e quatro Palazzo Huis Ten Bosch di Jan ten Compe

l’anno scorso fu un grande successo, nonostante il festival fosse distribuito in tre palazzi storici si riuscì a malapena a ospitare il vasto flusso di visitatori e la vendita dei biglietti dovette essere temporaneamente sospesa. Ancora più grande Questo è il motivo perchè l’edizione 2019 di Masterly The Hague sarà ancora più vasta e occuperà quindi un quarto edificio il famoso ex Restaurante Royal aprirà le sue porte ancora una volta esclusivamente per ospitare la manifestazione. All’interno dei quattro palazzi tutte le sale offriranno l’atmosfer unica di un’epoca d’antan con un’eccitante sensazione di attesa di un ballo reale: ritratti di principi e principesse, dame eleganti, signori vestiti in maniera stravagante e quadri di tavole

riccamente imbandite. Sua Altezza Reale la Principessa Margherita di Borbone Parma, stiliste del calibro di Hester van Eeghen e Fransje Killaars mostreranno le loro opere: gioielli scintillanti, borse di lusso, divisori in pelle dorata e stupende ceramiche accanto ai quadri storici che li hanno ispirati. Il Palazzo Reale Il Palazzo Huis Ten Bosch a L'Aia dopo un’attenta e costosissima ristrutturazione è nuovamente la residenza d’estate dei sovrani olandesi. Il suo primo ritratto, dipinto 250 anni anni fa dall’artista Jan ten Compe, è oggi proprietà privata ma sarà eccezionalmente mostrato a per la prima volta l pubblico (insieme agli oggetti di design ispirati a Bibi Smit) durante Masterly The Hague 2019 per sottolineare il carattere

reale della manifestazione. La Royal Academy of Arts Ospite di eccezione di questa edizione è Royal Academy of Arts (KABK) cioè l'accademia più antica dei Paesi Bassi che ogni anno sforna nuovi talentuosi fashion designer. Su invito di Masterly gli studenti dell’accademia presenteranno la loro interpretazione dell’abbondanza vestimentaria nei quadri degli Orange-Nassau del Museo della Fondazione Hoogsteder de L’Aja. In breve Masterly The Hague è un festival annuale dove dipinti storici

vengono presentati accanto ad oggetti di design contemporaneo ed è nato dalla collaborazione di Nicole Uniquole con Willem Jan Hoogsteder profondo conoscitore dei maestri olandesi e fiamminghi del 17esimo secolo che attraverso la Fondazione Museo Hoogsteder ha provveduto ad oltre 150 mostre museali nel mondo. Curatrice la stessa Uniquole con Maarten Spruyt nelle vesti di direttore artistico. Masterly The Hague 19-22 settembre 2019 www.masterlythehague.com

Für den Artikel ist der Verfasser verantwortlich, dem auch das Urheberrecht obliegt. Redaktionelle Inhalte von European-News-Agency können auf anderen Webseiten zitiert werden, wenn das Zitat maximal 5% des Gesamt-Textes ausmacht, als solches gekennzeichnet ist und die Quelle benannt (verlinkt) wird.
Zurück zur Übersicht
Info.